1000usi E UN… ROMANZO!

3605-3

“Un jorno Luigi veni a sapiri che gli voli parlari don Agatino, vecchio e vinirato specialista « ‘nnestaturi» di àrboli di pistacchio. Bisogna sapiri che l’àrboli di pistacchio si dividono in àrboli mascoli e àrboli flmmine; ‘n àrbolo mascolo, chiamato scornabecco, abbasta per otto flmmine. Prima che ‘n àrbolo flmmina addiventi capace di fari frutti devi passare i dudici anni d’età. Ma al dodicesimo anno devi essiri prima di tutto innestato, masannò non è capace di produrre nenti.

Però l’albero flmmina è crapiccioso: o l’innesto piglia al primo colpo o, se non piglia, veni adiri che l’àrbolo sinni voli restare nubile e non c’è verso di farigli cangiare idea. Dodici anni persi a curare ‘n àrbolo sterile. Chi è proprietario di ‘na pistacchera però è come se avissi in mano ‘na minera d’oro: il pistacchio è richiesto assà e si vende carissimo”.

Andrea Camilleri – “La banda Sacco”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...